Silenzio

Molte persone hanno paura del silenzio, altri percepiscono un certo disagio o imbarazzo quando esso sopraggiunge, sentendo addirittura una tensione che può sfociare nel dire la prima cosa che passa per la testa affinché questa specie di mostro bianco vada via. Io invece non solo non sento la necessità di scacciarlo ma lo vedo come un amico fidato di cui non posso fare a meno. Non a caso le cose importanti si fanno in silenzio : studiare, riflettere, scrivere. Silenzio non è sinonimo di solitudine, possiamo stare con gli altri anche abbracciando questa preziosa risorsa, non ha senso demonizzarla. Senza silenzio saremmo un tutt’uno col mondo circostante, ci fonderemmo  con la realtà esterna perdendo la nostra identità personale. Il silenzio è una boccata d’aria indispensabile, senza di esso è come se vivessimo la nostra vita in apnea.

1 Maggio : Festa del Denaro

In Italia il 1 Maggio si festeggia dal 1947 ma ciò risale ancora al 1886 quando a Chicago gli operai decisero di rivendicare condizioni migliori indicendo uno sciopero, si ricorda che a quell’epoca si lavorava ininterrottamente 16 ore al giorno e la “sicurezza sul lavoro” era pura utopia. La protesta andò avanti anche nelle giornate successive culminando in una vera e propria battaglia tra polizia di Chicago e lavoratori. Ad oggi la Festa del 1 Maggio esiste ma basta uscire di casa per rendersi conto che esiste solo sulla carta tra supermercati, centri commerciali e negozi di abbigliamento aperti. Molti attribuiscono la causa di ciò ai consumatori che non possono fare a meno neanche per un giorno di comprare qualcosa ma se ci riflettiamo bene davvero non riusciremmo ad organizzarci meglio nei giorni precedenti facendo cosí a meno di mettere piede nei negozi se gli stessi decidessero di chiudere? La risposta secondo me è si ma la verità è che se c’è anche una minima possibilità di guadagno ci si butta a capofitto venerando solo e soltanto un dio, il dio denaro, dimenticandosi delle lotte e battaglie passate ma d’altronde ora le condizioni di chi lavora sono idilliache, la sicurezza sul lavoro è a livelli altissimi, gli stipendi permettono una vita agiata a tutti quindi perché commemorare un passato grigio quando il presente è d’oro?

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora