1 Maggio : Festa del Denaro

In Italia il 1 Maggio si festeggia dal 1947 ma ciò risale ancora al 1886 quando a Chicago gli operai decisero di rivendicare condizioni migliori indicendo uno sciopero, si ricorda che a quell’epoca si lavorava ininterrottamente 16 ore al giorno e la “sicurezza sul lavoro” era pura utopia. La protesta andò avanti anche nelle giornate successive culminando in una vera e propria battaglia tra polizia di Chicago e lavoratori. Ad oggi la Festa del 1 Maggio esiste ma basta uscire di casa per rendersi conto che esiste solo sulla carta tra supermercati, centri commerciali e negozi di abbigliamento aperti. Molti attribuiscono la causa di ciò ai consumatori che non possono fare a meno neanche per un giorno di comprare qualcosa ma se ci riflettiamo bene davvero non riusciremmo ad organizzarci meglio nei giorni precedenti facendo cosí a meno di mettere piede nei negozi se gli stessi decidessero di chiudere? La risposta secondo me è si ma la verità è che se c’è anche una minima possibilità di guadagno ci si butta a capofitto venerando solo e soltanto un dio, il dio denaro, dimenticandosi delle lotte e battaglie passate ma d’altronde ora le condizioni di chi lavora sono idilliache, la sicurezza sul lavoro è a livelli altissimi, gli stipendi permettono una vita agiata a tutti quindi perché commemorare un passato grigio quando il presente è d’oro?

Annunci

25 Aprile : una Commemorazione apolitica

Morte, distruzione, miseria, polvere accecante, fumo soffocante, rumori assordanti e ancora dolore, tanto dolore, al cuore, alla testa…ovunque. Affetti che da un giorno all’altro si volatilizzano nel nulla, non sapere quando finirà e soprattutto se finirà. Questi sono i pensieri che mi frullano nella testa oggi, Festa della Liberazione. Pensieri che non hanno nulla a che vedere con partiti politici e schieramenti vari. Penso all’Orrore della guerra che ha coinvolto tutti, nazisti, antifascisti, fascisti, partigiani. Un ulteriore pensiero lo voglio porgere alle donne dei soldati in guerra che con speranzosa impotenza aspettavano i loro amati vedendo, ogni giorno di più, il loro sogno d’amore infrangersi. Quest’Orrore, nelle giornate attorno al 25 Aprile del 1945, ha iniziato a sfumare spazzando via, almeno per un attimo, la dimensione divisoria politica mettendo tutti sullo stesso piano, un piano liscio, bianco e pulito : quello della Libertà.

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora